Riconoscere l’ansia: sintomi e tipologie

Tutti noi proviamo ansia ad un certo punto della nostra vita, ad esempio prima di un esame, di un colloquio di lavoro o di un controllo medico. Sentirsi ansiosi in queste situazioni è del tutto normale.

Questa sensazione ci dà una maggiore consapevolezza di ciò che ci circonda e dei rischi che potremmo correre in situazioni difficili o pericolose: questa reazione si chiama “lotta o fuga”. Una volta che la situazione minacciosa è finita, il nostro livello di stress dovrebbe diminuire, permettendoci di rilassarci.

L’ansia diventa un problema nel momento in cui la si prova in situazioni né pericolose né allarmanti, quando viene sperimentata a un livello troppo alto o quando persiste per un lungo periodo di tempo.

L’ansia è una sensazione di stress, preoccupazione o paura, che può essere leggera o intensa.

Diversi tipi di Disturbi d’Ansia

Ci sono diversi tipi di Disturbi d’Ansia:

  • Disturbo d’ansia generalizzata: Si tratta di una condizione a lungo termine che ti fa sentire stressato per una vasta gamma di situazioni e problemi, piuttosto che per un evento specifico. in questo caso la sensazione di tensione è più costante e può influenzare la vita quotidiana di coloro che ne soffrono.
  • Disturbo di panico: è una condizione che provoca frequenti e acuti attacchi di panico.
  • Disturbo d’ansia sociale: causa preoccupazione per situazioni sociali e attacchi di panico prima, durante o dopo l’evento specifico.
  • Fobie: paura schiacciante di un oggetto, luogo, situazione, persona o animale.
  • Disturbo ossessivo compulsivo: può causare ossessioni (pensieri indesiderati o immagini fuori controllo) e compulsioni (qualcosa a cui si pensa o si fa ripetutamente per alleviare lo stress).
  • Disordine dismorfico del corpo: può portare a pensieri negativi sul tuo aspetto.
  • Disturbo post-traumatico da stress: è causato da un trauma.

Conseguenze dell’Ansia

Questa sensazione sgradevole può spesso portare a gravi conseguenze:

  • Depressione
  • Insonnia
  • Abuso di sostanze
  • Problemi di salute
  • Isolamento sociale
  • Suicidio
  • Bassa qualità della vita
  • Scarsa produttività a scuola o al lavoro

Sintomi dell’Ansia

I sintomi d’ansia sono così tanti e diversificati che è difficile identificarne l’origine, spesso vengono scambiati per una malattia fisica o per un altro tipo di problema.

Quando proviamo ansia il nostro corpo rilascia ormoni dello stress come l’adrenalina e il cortisolo. In seguito, iniziamo a preoccuparci e ci sentiamo come se non ci fosse una via d’uscita.

Questo processo si manifesta attraverso sintomi fisici e mentali.

 Sintomi fisici

I sintomi fisici dell’ansia possono includere:

  • Sudorazione
  • Respirazione pesante e veloce
  • Secchezza delle fauci
  • Tremore
  • Perdita dei capelli
  • Battito cardiaco veloce
  • Estrema stanchezza o mancanza di energia
  • Vertigini e svenimenti
  • Dolori allo stomaco e nausea
  • Tensione muscolare
  • Problemi d’insonnia
  • Cambiamenti nell’appetito

Tuttavia, i sintomi fisici da soli non sono sufficienti per riconoscere l’ansia. È necessario identificare anche quelli psicologici.

Sintomi psicologici

I sintomi psicologici dell’ansia possono includere:

  • Mancanza di autostima, fiducia in sé stessi e cura di sé.
  • Pensieri ossessivi.
  • Percepire costantemente un senso di pericolo imminente.
  • Sentite il bisogno urgente di fuggire.
  • Difficoltà di concentrazione.
  • Difficoltà nella gestione dei rapporti con gli altri.
  • Sensazione di irritabilità.
  • Dissociazione (potreste sentirvi come se non foste collegati al vostro corpo o come se guardaste il vostro corpo dall’esterno).
  • Depressione (persistente sensazione di tristezza che può durare settimane o mesi).
  • Difficoltà nel trovare il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata.
  • Ansia sociale (la paura di essere giudicati e valutati negativamente da altre persone).
  • Problemi di controllo (paura dell’imprevedibile e dell’ambiguo, ma soprattutto paura di perdere il controllo).
  • Sindrome dell’impostore (continua paura di essere considerati “una frode” e sfiducia nelle proprie capacità).
  • Attacchi di panico (si tratta di sensazioni di ansia improvvisa e intensa che si verificano con sintomi fisici particolarmente intensi).
  • Insicurezze o problemi legati alla sessualità.
  • Senso di ansia legata all’orientamento sessuale o all’identità di genere o alle reazioni altrui.

Riconoscere i sintomi è il primo passo per chiedere sostegno e affrontare i problemi d’ansia.